Barbie

Barbie - Greta Gerwig, 2023


Voto medio: 3,44
(70 voti totali)

Film consigliato

da

DURATA: 114 minuti
GENERE: Avventura, Commedia, Fantastico, Sentimentale
CAST: Margot Robbie, Ryan Gosling, America Ferrera, Kate McKinnon, Michael Cera, Ariana Greenblatt, Issa Rae, Rhea Perlman, Will Ferrell, Simu Liu, Kingsley Ben-Adir, Emma Mackey, Hari Nef, Helen Mirren, John Cena, Ritu Arya, Alexandra Shipp, Dua Lipa.

“Per Barbie ogni giorno è un grande giorno, ma per Ken è un grande giorno solo se Barbie lo guarda.”

Allacciate le cinture di sicurezza e preparatevi a tuffarvi in un mondo dove il rosa non è solo un colore, ma un’attitudine! “Barbie”, diretta dalla visionaria Greta Gerwig, è un’avventura scintillante che ridefinisce il concetto di film basato su giocattoli. Margot Robbie e Ryan Gosling, nei panni dei giocattoli più famosi del mondo, ci portano in un viaggio irriverente attraverso il surreale Barbieland e il mondo reale, affrontando crisi esistenziali con un mix di humor pungente e riflessioni profonde.

Ma attenzione, cari cinefili! Non lasciatevi ingannare dal titolo ingenuamente giocoso: questo non è il vostro classico film per bambini. È un’odissea rosa fluo che affronta tematiche adulte con una leggerezza che oscilla tra l’ingenuo e il profondamente satirico. Robbie e Gosling brillano come mai prima d’ora, trasformando i loro personaggi in simboli di una società che lotta con l’identità di genere, la parità e l’accettazione di sé.

Tuttavia, non è tutto un cammino su tacchi a spillo attraverso un prato di margherite. Alcuni di voi potrebbero trovare il film troppo predicatorio o semplicisticamente caotico, specialmente nella sua seconda metà, dove il tentativo di affrontare temi profondi si scontra con la necessità di rimanere leggero e divertente. La pellicola oscilla tra momenti di geniale autoconsapevolezza e segmenti che sembrano quasi un seminario universitario sulla società patriarcale, non sempre centrando il bersaglio.

Eppure, “Barbie” si distingue come un’esperienza cinematografica unica nel suo genere. È un film che non solo intrattiene ma provoca, costringendoci a riflettere sul ruolo dei generi e sull’importanza dell’autenticità in un mondo che troppo spesso premia la conformità. È un’esplosione di colori, di risate e, sì, anche di qualche perplessità, ma è proprio questa sua eccentricità a renderlo un titolo imperdibile nel panorama cinematografico del 2023.

Per questo vi consiglio di immergervi in questa esperienza con la mente aperta e il cuore pronto a essere sorpreso. “Barbie” non è per tutti, ma per coloro che sono disposti ad abbracciare il suo spirito irriverente e la sua audace critica sociale, si rivelerà un viaggio indimenticabile. E per coloro che cercano un cinema che sfida le convenzioni senza perdere di vista il divertimento, “Barbie” è senza dubbio una visione obbligata. D’altronde, in un mondo che tende alla monocromia, un po’ di rosa può fare miracoli!