#GrandiMaestri

La Dolce Vita

La Dolce Vita è un film da vedere, girato nel 1960 da Federico Fellini. Principali attori della pellicola: Marcello Mastroianni, Anita Ekberg, Anouk Aimée, Yvonne Furneaux, Alain Cuny.

GENERE:
Commedia, Drammatico
DURATA:
174 minuti
VOTA ANCHE TU!
TerribileInsufficienteCosì CosìBelloDa vedere! 4,81
Vota anche tu!

“Questa è proprio l’arte che preferisco, quella che penso servirà domani: un’arte chiara, netta, senza retorica, che non dica bugie, che non sia adulatrice.”

Cosa raccontarvi di questo capolavoro? La firma di Fellini dovrebbe essere già di per sé più che sufficiente per rendere qualsiasi pellicola un FILM DA VEDERE; se poi ci aggiungiamo un cast internazionale di livello superiore, capitanato dal nostro orgoglio patrio, Marcello Mastroianni, allora possiamo tranquillamente parlare di pietra miliare della storia del cinema. E difatti lo è a tutti gli effetti, non solo per il concentrato di qualità che racchiude e per le numerose scene memorabili che sono rimaste incastonate nell’immaginario collettivo (una su tutte il “bagno” nella fontana di Trevi di Mastroianni e della giunonica Anita Ekberg), ma anche perché questo film, oltre ad aprire la stagione diciamo “simbolista” di Fellini, mette il chiodo definitivo sulla bara del neorealismo italiano. Un bianco e nero sublime, l’uso sapiente della cinepresa del Maestro, interpretazioni che inducono alla tentazione di ammettere mestamente “eh, certo che di attori così non ce ne saranno mai più…”, insomma, troppe troppe cose da dire su questo lungometraggio capace di suscitare scandalo tra gli ambienti borghesi e conservatori filo-cattolici dell’epoca grazie alla sua prorompente carica visiva ed a raffinati riferimenti e simbolismi, i quali riescono a conferirgli un tono a tratti epico, a tratti surreale.

La trama è ben nota; il film appare diviso in episodi connessi tra loro in primo luogo dallo splendido scenario della Roma di fine anni ‘50, e ovviamente dalla figura del personaggio protagonista, il giornalista Marcello Rubini, aspirante scrittore sempre alla caccia di gossip su personaggi famosi e altolocati. Accompagnato dal suo inseparabile fotografo Paparazzo (adesso lo sapete da dove viene il termine “paparazzi”!), Marcello ci porterà per le strade della capitale, fastosa ma allo stesso tempo frivola e decadente, mostrandocela attraverso il suo sguardo cinico e colmo di disincanto. Non aggiungo altro, semplicemente vi avverto che durante la visione del film la sensazione di costante déjà vu è più che giustificata: Pulp Fiction, La Grande Bellezza, Good Bye Lenin!, moltissimi registi hanno attinto da questa perla per realizzare le loro opere; divertitevi pure a scovare le scene citate in pellicole posteriori!

La Dolce Vita è un film Accattivante, Acclamato dalla Critica, Atmosferico, Blockbuster, Capolavoro, Cinico, Classico, Controverso, Essenziale, Intelligente, Semplice, Sessuale, Umoristico, Vincitore al Festival di Cannes, Vincitore di Oscar che parla di , , , , , , , , , , , . Clicca sulle parole chiave per trovare film della stessa categoria!

In base a questi elementi della trama, eccoti una lista di film che potrebbero somigliargli:

Questa recensione è stata scritta da Bugs