#Punk

La Guerra degli Antò

La Guerra degli Antò è un film da vedere, girato nel 1999 da Riccardo Milani. Principali attori della pellicola: Flavio Pistilli, Federico Di Flauro, Paolo Setta, Regina Orioli, Danilo Mastracci, Donatella Raffai, Giancarlo Balmas.

La Guerra degli Antò film da vedere 1999
GENERE:
Commedia, Drammatico
DURATA:
90 minuti
VOTA ANCHE TU!
TerribileInsufficienteCosì CosìBelloDa vedere! 3,76
Vota anche tu!

“Ce vò coraggio ad andà ad Amsterdam, però ce vò coraggio pure a restà a Montesilvano.”

Un film troppo sottovalutato, che merita di essere riscoperto e rivisto assolutamente e che per questo finisce direttamente sul nostro sito, tra i film da vedere. La Guerra degli Antò è un cult tutto nostrano, una produzione indipendente di fine anni ’90 che racconta degli inizi del decennio. Tutto inizia a Montesilvano, cittadina Pescarese dove vivono gli “Antò”, quattro giovani punk che condividono nome e ideali: Antò “Lu Malatu”, Antò “Lu Zombi”, Antò “Lu Zorru” ed Antò “Lu Purk”. Quattro scapestrati appartenenti ad una subcultura che in un paese come Montesilvano stona e molesta: la loro più grande battaglia è contro l’ingegnere Treves, accusato dai ragazzi di abuso edilizio lungo la costa marittima abruzzese. Malvisti dai concittadini, dalle loro famiglie e dai coetanei, portano avanti questa crociata imperterriti con un giornalino propagandistico autofinanziato. Ma la situazione sta loro stretta, specialmente ad Antò Lu Purk: non avendo alcun vincolo lavorativo come gli altri, decide di partire per Bologna ed iscriversi al DAMS. L’incontro con la cultura alternativa bolognese, la difficoltà negli studi ed un amore infranto lo spingeranno a lasciare anche il capoluogo emiliano verso un lido più “punk”…

Interessante percorso formativo di quattro giovani punk per nulla disillusi, pieni di idee ed ideali; la guerra degli Antò è, come ogni guerra, un insieme di battaglie: oltre a quelle politiche, stiamo parlando di battaglie personali dei ragazzi contro la loro situazione, le loro famiglie, i loro ottusi compaesani. La ricerca di una vita migliore, che inizia da Montesilvano e non si sa dove si conclude. Della conclusione (cinematografica) comunque abbiamo una scena indimenticabile per distacco dal resto della pellicola; riflessiva, agrodolce, malinconica: sulle note di “La Stagione dell’Amore” del maestro Battiato, abbiamo l’occasione di pensare a ciò che abbiamo visto ed entrare nel disagio giovanile dei quattro. Tra i miei film preferiti di sempre!

La Guerra degli Antò è un film Agrodolce, Anticonformista, Controverso, Malinconico, Originale, Sincero che parla di , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Clicca sulle parole chiave per trovare film della stessa categoria!

In base a questi elementi della trama, eccoti una lista di film che potrebbero somigliargli:

Questa recensione è stata scritta da Mea