La Jetée

La Jetée - Chris Marker, 1962


Voto medio: 4,00

Film consigliato

da

DURATA: 28 minuti
GENERE: Fantascienza
CAST: Hélène Chatelain, Davos Hanich, Jacques Ledoux.

“Questa è la storia di un uomo segnato da un’immagine dell’infanzia”

Una piccola perla, 30 minuti scarsi di pura arte, un esperimento cinematografico davvero interessante. Il regista francese Chris Marker ci regala quest’opera geniale, la quale servirà, 30 anni più tardi, come soggetto de L’Esercito delle 12 Scimmie del grande Terry Gilliam. Più che un film ci troviamo di fronte ad una specie di fotoromanzo in bianco e nero, in cui i fotogrammi si susseguono accompagnati da una voce fuoricampo che ci narra la storia.

Ecco, la storia: Parigi, aeroporto di Orly; un bambino assiste distratto all’omicidio di un uomo, poiché totalmente rapito dall’immagine di una donna, che stranamente sembra catturare tutta la sua attenzione. Anni dopo quel bambino, divenuto ormai adulto, si converte nell’unica speranza del genere umano per sopravvivere al disastro atomico della terza guerra mondiale, che ha devastato il pianeta terra, mettendo in ginocchio il genere umano intero, vincitori e vinti. Tra i sopravvissuti alla catastrofe alcuni scienziati, i quali compiono esperimenti per cercare di realizzare il viaggio nel tempo e mandare degli emissari nel passato e nel futuro per trovare il modo di salvare un presente agonizzante.

Questo lavoro può essere facilmente ricondotto al genere fantascientifico-apocalittico ma è permeato da un’evidente vena psicologia, tanto che mentre lo visionavo mi sorgeva spontaneo chiedermi quanto “reali” potessero essere i viaggi nel tempo del protagonista, piuttosto che una profonda esperienza introspettiva attraverso i meandri del suo subconscio. Sublime, delicato e visionario.

Se ti è piaciuto questo film, potrebbero interessarti anche...

0 commenti

Invia un commento