#LibertàDiStampa

The Post

The Post è un film da vedere, girato nel 2017 da Steven Spielberg. Principali attori della pellicola: Meryl Streep, Tom Hanks, Sarah Paulson, Bob Odenkirk, Tracy Letts, Bradley Whitford.

the post spielberg film da vedere 2017 2018 al cinema locandina italiana
GENERE:
Biografico, Drammatico, Storico
DURATA:
115 minuti
VOTA ANCHE TU!
TerribileInsufficienteCosì CosìBelloDa vedere! 4,27
Vota anche tu!

“I Padri Fondatori diedero alla stampa libera la protezione che deve avere per soddisfare il suo ruolo fondamentale nella nostra democrazia. La stampa era al servizio dei governati, non dei governanti.”

Quando pensiamo a Spielberg ovviamente siamo consapevoli di stare parlando di un mostro sacro della cinematografia mondiale di tutti i tempi. Che sia il vostro preferito o meno, concorderete con me che tutti (e dico tutti) i suoi film sono storie interessanti, puro intrattenimento per grandi e talvolta piccini. Da Lo Squalo a Il Ponte delle Spie, dai Gremlins a Schindler’s List, passando per i vari Indiana Jones, Jurassic Park, Salvate il Soldato Ryan, E.T. … potrei andare avanti ancora per un po’. Sappiamo quindi di andare sul sicuro se decidiamo di vedere questa pellicola, vero? Bene, chiudo la premessa.

In The Post, Spielberg sceglie due attoroni come Meryl Streep e Tom Hanks come solida base per raccontarci di una poco conosciuta vicenda Americana che è passata alla storia come anticamera dello scandalo Watergate e che forse da questa è stata offuscata. Si tratta della lotta per la libertà di stampa tra il Washington Post e il presidente degli Stati Uniti dell’epoca, Richard Nixon. In quegli anni, il Post non era quello odierno: era alla stregua di un giornale locale, oltretutto in una fase delicata di riassetto economico. Nixon invece era un abile manovratore che amava tarpare le ali alla stampa libera, macchiare la reputazione di giornalisti ed avversari politici e che faceva di tutto, nell’oscurità, per governare da solo il paese, facendo solo i propri interessi. Un po’ quello che quel furbacchione di Trump oggi fa alla luce del sole.

Il New York Times viene in possesso di 7000 pagine di documenti top secret che riguardano un po’ tutti i presidenti che si sono succeduti in vent’anni di Guerra del Vietnam e di come si siano tutti adoprati a nascondere il fatto che fosse una guerra destinata alla sconfitta, ma soprattutto, che tutto ciò fosse noto sin dall’inizio. Saltano fuori proprio con il presidente più malandrino, che non vede di buon occhio la cosa e porta in tribunale il giornale. Spetterà al Washington Post portare avanti la causa per la libertà di stampa e la desecretazione di documenti sopra una guerra inutile (non che ve ne siano di utili, sia chiaro), in un momento delicato dove si rischia tutto o si passa alla storia.

Film piacevole, come sempre, e abbastanza riflessivo: non è un caso che sia stato ideato in un periodo come il nostro, dove la libertà di stampa è seriamente compromessa se non addirittura scomparsa, specialmente in America. Riuscirà Spielberg a portare a casa almeno uno dei due Oscar per cui è nominato (miglior film e miglior attrice), dopo sei “mancati” Golden Globe? Secondo noi no, ma solo per colpa degli altri film e attrici in gara: The Post rimane comunque assolutamente consigliato.

The Post è un film Acclamato dalla Critica, Intelligente, Investigativo, Sconfortante, Semplice, Sincero, Storico che parla di , , , , , , , , , . Clicca sulle parole chiave per trovare film della stessa categoria!

In base a questi elementi della trama, eccoti una lista di film che potrebbero somigliargli:

Questa recensione è stata scritta da Mea