L’Invasione degli Ultracorpi

Invasion of the Body Snatchers - Don Siegel, 1956


Voto medio: 3,83

Film consigliato

DURATA: 80 minuti
GENERE: Fantascienza, Horror, Thriller
CAST: Kevin McCarthy, Dana Wynter, Sam Peckinpah.

“You’re the next” (frase che avrebbe dovuto concludere il film)

Cittadina comune, perbene e puritana dell’America, baccelli di ignota provenienza, sicuramente alieni, infettano gli umani nel sonno. Difficile, alla luce del giorno, capire chi sia infettato o no: arduo è il compito del dottor Miles Bennell. Nessun effetto speciale, poca musica di commento, sceneggiatura che con argute battute disegna la vera infezione: la mediocrità e il bigottismo dell’America degli anni Cinquanta. Attraverso un uso sapiente di luci ed ombre, il regista ci guida in un mondo sempre più opprimente, sempre più asfissiante, dove pian piano non ci si fida più di nessuno e il sospetto che l’altro non sia più quello che si conosce si insinua negli abitanti della cittadina come e più dei baccelli alieni.

Forse, però, questa infezione non è poi così “aliena”… Dietro la patina di perbenismo, di ottimi rapporti tra vicini, dietro le torte di mele e i sorrisi cordiali, c’è un’altra storia, un’altra città, ci sono altre persone o, meglio, ognuno di quegli abitanti è contagiato da sempre, nulla è come sembra. Il nostro vicino di casa può essere il nostro nemico, il virus alieno è sempre stato lì, soltanto non volevamo vederlo. E’ feroce questo ritratto dell’America del tempo, duro il giudizio su una società che, in sostanza, fagocita se stessa, tutta presa ad avere il terrore per ciò che non è allineato, per ciò che è “alieno” (ovvero altro da sè), non si accorge di vivere in un incubo creato da se stessa.

 

Se ti è piaciuto questo film, potrebbero interessarti anche...

0 commenti

Invia un commento