The Fall Guy

The Fall Guy - David Leitch, 2024


Voto medio: 3,73
(41 voti totali)

Film consigliato

da

DURATA: 126 minuti
GENERE: Azione, Commedia, Drammatico, Thriller
CAST: Ryan Gosling, Emily Blunt, Winston Duke, Aaron Taylor-Johnson, Hannah Waddingham, Stephanie Hsu, Teresa Palmer, Adam Dunn, Beth Champion, Lee Majors, Zara Michales, Gregory J. Fryer, Madeleine Wilson, Tony Lynch.

“Ok, non sono l’eroe di questa storia… sono solo lo stuntman, che cerca di fare il fico di fronte alla regista del film.”

Un film che rievoca i fasti del cinema d’azione degli anni ’80, dove la semplicità della trama lasciava spazio a sequenze di stunt mozzafiato e a un umorismo sfacciato e genuino: non è un caso che “The Fall Guy” abbia riscosso successo per la sua capacità di intrattenere senza pretese, regalando al pubblico due ore di pura evasione, con scene d’azione girate senza l’ausilio di CGI, ma con stunts reali che tolgono il fiato.

La trama: Colt Seavers, un coraggioso stuntman di Hollywood, vive una vita avventurosa dietro le quinte del cinema, eseguendo acrobazie pericolose per la star d’azione Tom Ryder. Dopo un grave incidente sul set, Colt lascia il mondo degli stunt e si ritira a una vita più tranquilla. Tuttavia, quando la produttrice cinematografica Gail Meyer lo contatta per un nuovo progetto in Australia, Colt si ritrova catapultato in una serie di eventi inaspettati che lo porteranno a confrontarsi con vecchi fantasmi del passato e nuove sfide. Tra azione mozzafiato, intrighi e rivelazioni, Colt dovrà navigare attraverso vecchie amicizie e nuove alleanze per scoprire la verità dietro la scomparsa di Ryder e salvare la propria reputazione.

La direzione di David Leitch, già noto per il suo lavoro in film d’azione del calibro di John Wick, Deadpool 2, Fast & Furious – Hobbs & Shaw e Bullet Train, qui brilla particolarmente, dimostrando un rispetto quasi sacrale per il mestiere dello stuntman, elemento narrativo centrale del film. “The Fall Guy” non è solo un’ode ai giorni d’oro di Hollywood, ma è anche un commento acuto sul cinema contemporaneo, spesso troppo dipendente dagli effetti speciali digitali e meno dall’artigianato fisico e viscerale che ha definito l’azione cinematografica per decenni.

Con un approccio che mescola azione, romanticismo e una buona dose di commedia, questa pellicola si rivolge a un pubblico ampio, desideroso di rivivere l’epoca d’oro delle sale cinematografiche dove l’unico requisito era lasciarsi andare alla storia. È il tipo di film che si gusta meglio con un secchiello di popcorn in una mano e la certezza di uscire dalla sala con un sorriso. Non perdetevelo, soprattutto se amate il cinema che fa battere forte il cuore! “The Fall Guy” offre un’esperienza che è sia un tributo che un innovativo passo avanti nel genere.