Il Labirinto del Fauno

El Laberinto del Fauno - Guillermo del Toro, 2006


Voto medio: 4,00

Film consigliato

da

DURATA: 112 minuti
GENERE: Drammatico, Fantastico, Guerra
CAST: Sergi López, Maribel Verdú, Ivana Baquero, Doug Jones, Alex Angulo.

“Tanto tempo fa, nel regno sotterraneo, dove la bugia, il dolore non hanno significato, viveva una principessa che sognava il mondo degli umani.”

L’estroso e visionario Guillermo del Toro scrive e dirige questo stupendo film che, alla sua uscita nelle sale, seppe letteralmente sbancare il botteghino ma allo stesso tempo riuscì a convincere la critica del settore, portandosi a casa non pochi riconoscimenti, tra cui spiccano tre premi Oscar nel 2007. La storia è ambientata in Spagna nei primi anni dopo la “Guerra Civil”, quando il dittatore Francisco Franco è ormai saldamente al potere, mentre tra i boschi di montagna si nascondono gli ultimi guerriglieri dell’esercito repubblicano. Incaricato di scovare i residui oppositori del nuovo regime è il sanguinario capitano Vidal, il quale attende nel proprio accampamento Carmen, futura madre del suo primogenito. Con questa arriva però anche la tredicenne Ofelia, frutto del precedente matrimonio di Carmen e perciò mal sopportata dallo spietato patrigno. Oltretutto, Ofelia è una bambina speciale, che per sfuggire alla tragica realtà che la circonda, si rifugia in un mondo fatato, popolato da esseri tra il fiabesco ed il mitologico, tutti assolutamente veri e tangibili per la nostra eroina. Tra queste creature fantastiche vi è anche un fauno che riconosce Ofelia come la principessa di un magico regno sotterraneo. Per accedervi, però, la piccola dovrà superare tre prove assai dure e pericolose. Vincendo le sue paure ma anche imparando dai propri errori, Ofelia giungerà alla fine della sua avventura, come nel più classico dei romanzi di formazione, pronta per affrontare la scelta decisiva.

Pellicola imperdibile, caratterizzata da un suggestivo impatto visivo e da un fotografia che lascia il segno. La storia è divisa su due piani paralleli perfettamente scindibili (quello fantastico scaturito dalla fervida immaginazione di Ofelia e quello della dura realtà storica della dittatura franchista), i quali tuttavia sono destinati ad incontrarsi, lasciando allo spettatore l’arduo compito di decidere se il mondo favoloso in cui si muove la protagonista non sia forse più vero di quello freddo e crudele in cui sono intrappolati gli altri personaggi. Da non perdere.

Se ti è piaciuto questo film, potrebbero interessarti anche...

0 commenti

Invia un commento